Ritorno alla home page della Provincia di Milano  Ritorno alla home page del Settore Cultura
La Milanesiana 2005 - Dal 24 Giugno al 7 Luglio 2005La Milanesiana 2005 - Dal 24 Giugno al 7 Luglio 2005
» Presentazione
» Programma
» Sa-LOTTO della Milanesiana   alla Triennale e Mediateca
» Intervento Presidente della    Provincia e Assessore
» Intervento Direttore artistico
 
 
» Sala stampa

La Milanesiana 2005 - Dal 24 Giugno al 7 Luglio 2005
» VENERDÌ 1 LUGLIO
Camerieri indiani a Londra
Dis-cover

Hanif Kureishi, Marco Castoldi
Morgan, Soujatha Devaris


TEATRO DAL VERME, 21.00

Lettura
di Ricordati di noi, da Il corpo, di Hanif Kureishi

Al violoncello
Soujata Devaris

Proiezione
di Camerieri indiani a Londra, di Hanif Kureishi

Concerto
Non all’amore non al denaro né al cielo, di Marco Castoldi
quasi-fedelmente basato su l'omonimo album di Fabrizio
De Andrè, a sua volta liberamente tratto dall'Antologia di Spoon River del poeta americano Edgar Lee Masters.

Interviene
Ivan Cotroneo

Coordina
Pico Floridi

sabato 2 luglio h. 12
Incontro con l'autore Hanif Kureishi con Armando Besio Triennale di Milano
viale Alemagna 6


Hanif Kureishi

Hanif KureishiHanif Kureishi è nato in Inghilterra nel 1954, da padre pakistano e madre inglese.
Ha iniziato presto a scrivere per il teatro, vincendo nel 1980 il Thames Playwright Award con la commedia The Mother Country.
Per Stephen Frears ha scritto le sceneggiature di My Beautiful Laundrette, 1985 (Lavanderia a gettone), per cui è stato candidato all'Oscar, e di Sammy and Rosie Get Laid, 1987 (Sammy e Rosie vanno a letto).
Nel 1991 ha diretto il suo primo film, London Kills Me (Londra mi fa morire).
Una sua lunga intervista a David Bowie è apparsa nel numero 11 di Panta ("La notte").
Di Hanif Kureishi Bompiani ha pubblicato la sceneggiatura di Il Budda delle periferie (scritta in collaborazione con Roger Michell), il romanzo The Black Album (1995), le raccolte di racconti Love in a Blue Time (1996), da cui è stato tratto il film My Son the Fanatic (Mio figlio il fanatico, 1997) di Udayan Prasad, Mezzanotte tutto il giorno (2000), e Goodbye, Mother (2001), i romanzi Nell'intimità (1998, Tascabili Bompiani 2000) e Il dono di Gabriel (2001), e i saggi Da dove vengono le storie? (1999) e Otto braccia per abbracciarti (2002).
Nel 2004 è uscito Il mio orecchio sul suo cuore.


Marco Castoldi

Marco Castoldi in arte MorganDopo aver militato nel gruppo musicale pop-rock Bluvertigo per nove anni, dall'underground al mainstream, Marco Castoldi in arte Morgan (Milano, 1972) decide di ricominciare da una nuova prospettiva, si apparta temporaneamente dalla band e si dedica a un progetto solista, Le Canzoni dell'Appartamento, iniziato nella primavera del 2001, e terminato necessariamente il 3/3/03 (data d'abbandono dell'appartamento).
Il disco, scritto-prodotto-arrangiatointerpretato da Morgan, nel 2003 riceve i seguenti riconoscimenti: Targa Tenco, Premio Lunezia, miglior album sondaggio rivista Musica e Dischi, Premio Pigro Ivan Graziani, miglior disco referendum 'L'isola che non c'era'. Nel 2004 il musicista compone le colonne sonore originali per due film: Il siero della vanità - regia Alex Infascelli (album uscito per Mescal/Sony con titolo 'Il suono della vanità') e The Heart is Deceitful above All things - regia Asia Argento (disco ancora inedito).
Nel maggio 2005 esce il suo terzo album da solista, Non al denaro non all'amore né al cielo (Sony/Columbia 2005), operazione unica nel suo genere: il primo re-make discografico della musica italiana, quasi-fedelmente basato sull'omonimo album di Fabrizio De Andrè (originariamente arrangiato nel 1971 da Nicola Piovani e liberamente tratto dall'antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters).


Soujata Devaris

Soujata DevarisSoujata Devaris (violoncello) è nata ad Atene da genitori di origine greco-polacca.
Ha iniziato gli studi con Georg Locher nella sua città d'infanzia nel Sussex.
Nel 1980 si è iscritta alla Royal Academy of Music con Derek Simpson dove ha continuato a perfezionarsi e, contemporaneamente, a lavorare con l'OBE William Pleeth a Londra.
Nel 1984 Soujata è stata invitata dal Greater London Arts Council per un'esibizione solistica alla Purcell Room per il South Bank Weekend, a cui sono seguiti numerosi concerti di successo.
Nel 1985 ha partecipato a un concerto di musica da camera per l'European Music Year a Cipro, esibendosi con Levon Chuilingrian e altri artisti rinomati. Soujata Devaris ha suonato anche in Grecia, Francia e Spagna.
Tra i suoi concerti più recenti, vanno menzionati quelli con il pianista Dellal McDonald alla St James Church, Piccadilly, e alla Leighton House, Londra. Nel settembre del 2004, si è esibita con Hanif Kureishi al Charlton Literary Festival, e la performance è stata trasmessa a Radio 3 della BBC.


Ivan Cotroneo

Ivan CotroneoIvan Cotroneo è nato a Napoli nel 1968. Diplomato in sceneggiatura presso il Centro Sperimentale di Cinematografia,ha vinto tra gli altri il premio Solinas e il premio Moravia.
Per il cinema ha scritto sceneggiature per Pappi Corsicato e Daniele Luchetti, fra gli altri. Per la televisione ha scritto diverse fiction ed è autore di spettacoli comici come L'Ottavo Nano e del talk show Parla con me. Ha scritto radiodrammi e ha adattato romanzi per il teatro.
Da quattro anni tiene un laboratorio di sceneggiatura cinematografica e televisiva presso il DAMS, Terza Università di Roma.
Èil traduttore per l'Italia delle opere letterarie di Hanif Kureishi e Michael Cunningham.
Collabora inoltre con diverse riviste, fra le quali Rolling Stone e Rodeo.
Ha pubblicato nel 1999 la raccolta Il piccolo libro della rabbia e nel 2003 il suo primo romanzo Il re del mondo.


Pico Floridi

Pico FloridiPico Floridi è nata in Giappone nel 1957.
Ha collaborato a lungo con la pagina culturale di “Le Monde” ed è stata corrispondente per l’Italia di “ Architectural Digest”.
Cura le relazioni esterne de l’Editrice il Castoro. Collabora alla pagina culturale di la “Repubblica” dal 1993.

» torna alla pagina precedente